Yosemite HD

Niente a questo mondo si inventa da un giorno all’altro e nessun progetto di successo nasce senza un grosso lavoro alle spalle (a parte alcune eccezioni)…però in questo caso ho un trucco che fa proprio al caso tuo, cioè costruire un Timelapse in pochi semplici passaggi per lasciare a bocca aperta tutti: familiari, parenti e chi più ne ha più ne metta.

Ma cosè un timelapse? Il timelapse una tecnica di ripresa che consiste nel registrare immagini a intervalli di tempo regolari (si può scattare una foto ogni secondo, ogni due etc in base alla velocità dell’evento che si sta registrando) montando poi successivamente insieme tutte le immagini dando vita quindi ad un filmato che naturalmente avrà un corso degli eventi diverso da quello che vediamo noi con i nostri occhi.

Ecco le mie dritte per un ottimo progetto video di timelapse:
– dirigersi in una location magnifica, meglio se in due continenti diversi in modo da avere paesaggi completamente diversi tra loro. Richiesto preferibilmente lo stato di single visto che la propria consorte potrà non essere felice che ogni giorno vi alziate alle 4/5 di mattina per poi rimanere mezzi addormentati tutto il giorno in attesa di svegliarvi alle 8 di sera per vedere il tramonto. La prima volta potreste buttarla sul romanticismo poi però la sua idea sul romanticismo cambierà in fretta – Costo dell’operazione: 999€;

– scovare ogni volta una postazione che neanche gli abitanti del luogo hanno mai fatto caso ma questo richiederà tempo che naturalmente sottrerete alla spiaggia, al relax, agli aperitivi….e alla moglie! – Costo dell’operazione: 25,90€ (per convincere gli abitanti del luogo a darvi delle dritte);

– usare una Reflex di qualità con sensore CMOS da minimo 15 megapixel (i megapixel non sono sinonimo di qualità ma andiamo di fretta) – Costo dell’operazione: 1000€;

– abbinarci una lente di qualità che renda dignità alle immagini che stiamo riprendendo considerando che ci troveremo in luoghi semibui (alba/tramonto) e che quindi la lente deve essere bella luminosa (e fatalità queste sono le più costose!) – Costo dell’operazione: 400€ (ci siamo accontentati di una lente fissa senza zoom);

– procurarsi un treppiedi perchè la fotocamera non deve muoversi di un millimetro durante gli scatti altrimenti il risultato sarà scadente – Costo dell’operazione: 50€ (il budget si assottiglia e siamo stati sul modello più economico dove basterà una folata di vento per farlo cadere);

– procurarsi una testa motorizzata da applicare tra il treppiede e la fotocamera perchè le immagini in movimento durante un timelapse ‘fanno figo’ – Costo dell’operazione: 250€

– per evitare problemi compriamoci un telecomando remoto da applicare alla reflex in modo che se vogliamo cambiare delle impostazioni o bloccare per un attimo gli scatti non andremo a premere sulla fotocamera e quindi a spostarla involontariamente – Costo dell’operazione: 20€

– una buona dose di pazienza – non ha prezzo

– …e la più importante! vale a dire creatività e professionialità – ahimè non si può comprare…

Costo dell’intera campagna: 2754,90€. Volendo esistono hobby meno costosi ma vuoi mettere il risultato? Ecco qui sotto un esempio di tutti questi “ingredienti” messi assieme nel modo giusto.