Digressione sull’essere un biker IN, rispettato da tutto e tutti. Editoriale scherzoso presente sul numero di Giugno di 365mountainbike, dove prendo come riferimento ‘Fossi Figo’ di Elio e Le Storie Tese.


warning: linguaggio tecnico capibile solo da un biker

Fossi figo… userei una doppia piastra
Fossi figo… non tarerei neanche il SAG
Fossi figo… girerei solo in canottiera, mal che vada una gomitiera, raggirando il regolamento del Park
Fossi figo… sarei ogni giorno a Commezzadura
Fossi figo… guiderei solo marchi Canadesi
Fossi figo… pomperei anche nel salotto di casa per doppiare il tappeto
Fossi figo… girerei con la 26” maledicendo quelli con la 27,5”
Fossi figo… FiveTen pure al matrimonio
Fossi figo… sarei il principe dei Road Gap, l’ambasciatore degli Step Up, sarei il Re della Caprazoppa
Fossi figo… whipperei giù dai marciapiedi
Fossi figo… berretto piatto anche al pranzo di Natale
Fossi figo… il carbonio pure nei guanti, alluminio solo nel pedale e Troy Lee da 700€
Fossi figo… riderei contro ogni biker, avrei solo pedali flat e insulterei tutti quelli con gli SPD
Fossi figo… conoscerei la gente giusta
Fossi figo… girerei grosso anche al supermercato
Fossi figo… scenderei solo dalle pista nere e le rosse neanche per riscaldamento
Fossi figo… mi piacerebbe l’odore del fondocorsa al mattino
Fossi figo… Renthal da 80
Fossi figo… manual come se piovesse
Fossi figo… non copierei ma pomperei
Fossi figo… Dio potrebbe aver pietà, io no
Fossi figo… non esisterebbero paure ma solo linee da tirare
Fossi figo… corona da 36 denti
Fossi figo… comprerei 365mountainbike!

Fossi figo