Favoloso Mondo di Amelie
Siamo alla Parte 2 della classifica dei migliori 15 film di sempre (naturalmente secondo la mia opinione). Dopo aver dato un occhio alle posizioni dalla 15 alla 10, ora andiamo verso la Top5, dove so già che troverete un film che non sarete d’accordo.

Partiamo subito con una bella carrellata dal 10° al 5° posto (Parte 2/3).


PARTE 1 (15/10° posto) – PARTE 2 – PARTE 3 (5/1° posto)


10° posto |  Il Cacciatore (locandina) – regista Michael Cimino (1978) | Drammatico Guerra
Cast: Robert De Niro, John Cazale, John Savage, Christopher Walken, Meryl Streep, George Dzundza, Chuck Aspegren, Shirley Stoler
Nazione: USA
Durata: 183′
Premi: ben 5 premi oscar come Miglior film, Miglior regia, Miglior attore non protagonista (Christopher Walken), Miglior montaggi e Miglior sonoro. Golden Globe per la Miglior regia.

Un’avventura di ben 3 ore quindi un film non certamente da guardare in “pausa pranzo”. In tutto questo lasso di tempo si ha il tempo di capire lo stato d’animo e la trasformazione emotiva dei protagonisti da quando si arruolano (prima lavoravano come operai in un’acciaieria) al loro ritorno in patria dopo la guerra del Vietnam. Un capolavoro di Cimino, regista che poi non è più riuscito a riaffermarsi.

Trama: Tre operai partono per il Vietnam dove vengono fatti prigionieri dai Vietcong. Nonostante riescano a fuggire, quella spaventosa esperienza li segna per tutta la vita. Uno dei tre troverà a Saigon la morte che aveva sempre inseguito con accanimento.

scena dal film, la tensione della Roulette Russa, gioco crudele che prevede una sfida faccia a faccia con una pistola carica di un solo proiettile.


9° posto |  C’era Una Volta in America (locandina) – regista Sergio Leone (1984) | Drammatico
Cast: Robert De Niro, James Woods, Elizabeth McGovern, Tuesday Weld, Treat Williams, Joe Pesci, Danny Aiello
Nazione: USA/Italia
Durata: 218′
Premi: Nastro d’argento come Miglior regista, Migliore fotografia, Migliore scenografia, Miglior colonna sonora e Migliori effetti speciali

Prima nota tecnica: Il film è di 3h30′! Ma nessun problema, se non avete resistenza basta spezzarlo in 2 sere. Fantastico film che mostra il disagio di una banda di giovincelli nell’America degli anni ’20. Come molti film di questa durata, alla fine sembra di aver percorso un vero e proprio viaggio, dall’adolescenza dei ragazzi fino all’età adulta. Colonna sonora di Ennio Morricone, una garanzia.

Trama: New York, anni ’20, una banda di ragazzetti con a capo Max e Noodles, inizia a mettere a segno i primi furtarelli e le prime estorsioni nel quartiere ebreo. Man mano che passa il tempo, i ragazzi crescono ed anche le loro malefatte ed i loro affari fanno un salto di qualità. Ma Noodles ad un certo punto, accorgendosi della pericolosità di un colpo che Max stava organizzando, per salvare la vita all’amico, avverte la polizia. Durante la sparatoria tre banditi muoiono, tra questi, si crede sia caduto anche Max, che invece si era fatto sostituire…

scena dal film, più che scena vi lascio alla colonna sonora by Ennio Morricone… capolavoro!


8° posto |  Full Metal Jacket (locandina) – regista Stanley Kubrick (1987) | Drammatico/Guerra
Cast: Matthew Modine, Adam Baldwin, Vincent D’Onofrio, R. Lee Ermey, Dorian Harewood, Arliss Howard, Kevyn Major Howard, Ed O’Ross, John Terry, Kieron Jecchinis, Bruce Boa, Kirk Taylor
Nazione: USA
Durata: 116′
Premi: Stranamente non ha conquistato molti premi ma solo nomination e candidature.

Dopo Shining, altro capolavoro di Kubrick! Full Metal Jacket è un film straordinario che abbina comicità (humor nero in pieno stile marines) a drammaticità, mostrando il lato duro della guerra. Eccezionali, come sempre nei film di Kubrick, le caratterizzazioni dei personaggi, dove traspaiono le emozioni e le debolezze facendoci sentire pienamente dentro al film.

Trama: 1968, nella base di Parris Island, si sta svolgendo l’addestramento per i marines in partenza per il Vietnam. L’addestramento é duro e fra le reclute c’é chi resiste con ironia, come il soldato Joker, e chi come “Gomer Pyle”, si sottomette alle ripetute torture. Alla fine del corso, in un attimo di follia, Gomer Pyle, uccide il sergente e poi si suicida. Arrivati in Vietnam, un gruppo di marines, tra cui Joker, rimane bloccato nella città di Hue, ed alcuni di loro vengono uccisi da un cecchino. Alla fine i supersisti individuano ed uccidono il nemico: una giovane donna vietnamita.

scena dal film, immancabile la scena iniziale con il sergente Hartman.


7° posto |  Apocalipse Now (locandina) – regista Francis Ford Coppola (1979) | Thriller
Cast: Marlon Brando, Robert Duvall, Martin Sheen, Laurence Fishburne, Dennis Hopper, Harrison Ford.
Nazione: USA
Durata: 197′
Premi: Premio Oscar come Miglior sonoro e Migliore fotografia. Golden Globe come Migliore regia, Miglior attore non protagonista (Robert Duvall) e Miglior colonna sonora.

Un film che cerca di raccontare la guerra in Vietnam con un’attenzione particolare alla psicologia dei personaggi e non all’azione in sé. Film molto introspettivo con un finale non banale e riflessivo. Un film che non fa giri di parole nel mostrare la brutalità della guerra e nel criticare il modus operandi degli Americani, quindi non la solita pellicola di parte che decanta gli Americani e annienta i Vietcong.

Trama: Il Capitano Willard (Martin Sheen), dei servizi segreti, riceve l’ordine di scovare ed eliminare il colonnello Kurtz (Marlon Brando), un disertore che fuoriuscito in Cambogia, ha creato un suo “regno” nella jungla dove è adorato come un Dio.

scena dal film, l’inizio del film con la canzone dei Doors ‘The End’.


6° posto |  Pulp Fiction (locandina) – regista Quentin Tarantino (1994) | Thriller
Cast: John Travolta, Samuel L. Jackson, Uma Thurman, Harvey Keitel, Tim Roth, Amanda Plummer, Maria de Medeiros, Bruce Willis, Rosanna Arquette, Eric Stoltz, Quentin Tarantino, Christopher Walken, Steve Buscemi
Nazione: USA
Durata: 154′
Premi: Premio Oscar, BAFTA e Golden Globe come Miglior Sceneggiatura.

Quando si pronuncia ‘Pulp Fiction’ si pronuncia un capolavoro che ha fatto storia nel modo di fare cinema con un cast stellare, passaggi di macchina fenomenali, montaggio impeccabile. Lo stile è sempre alla Tarantino, con le “solite” scene crude che ti fanno storcere il naso e a mettere in dubbio la sanità mentale di Tarantino, ma che poi ti fanno cambiare idea e ti portano ad adorarlo. Un film da guardare che non fa mancare nulla: sesso, droga, sangue, violenza.

Trama: A 20 anni dalla prima uscita torna nelle sale Pulp fiction. Un film entrato nella storia del cinema grazie al genio di Quentin Tarantino. Cinico, sarcastico, imperdibile, “Pulp Fiction” è stato classificato dall’American Film Institute come il settimo miglior film gangster nella storia del cinema americano, e tra i 100 miglior film americani di sempre. Il film è stato accolto in maniera entusiasta da pubblico e critica.

scena dal film, la scena del ballo tra Uma Thurman e John Travolta.


5° posto |  Il Favoloso Mondo di Amélie (locandina) – regista Jean-Pierre Jeunet (2001) | Commedia
Cast: Audrey Tautou, Mathieu Kassovitz, Rufus, Yolande Moreau, Artus de Penguern, Jamel Debbouze
Nazione: Francia
Durata: 120′
Premi: Nomination agli Oscar come Miglior film straniero, Miglior sceneggiatura, Miglior scenografia, Miglior sonoro e Miglior fotografia.

Questo era il film a cui alludevo nell’incipit dell’articolo: so già che alcuni storceranno il naso a vederlo in mezzo a mostri sacri del cinema, ma il Cinema è arte e secondo me questo film lo interpreta alla grande. Contributo alla qualità del film è la colonna sonora a cura di Yann Tiersen, che ha tirato fuori dei pezzi straordinari. E poi come non citare Audrey Tatou, che in questo film è da 10 e lode… troppo l’attrice giusta al momento giusto!

Trama: La giovane donna Amélie Poulain ha molto a cuore la vita delle persone che la circondano. La sua vita cambia quando trova un vecchio scrigno nascosto nel suo appartamento da un ragazzo ormai diventato adulto.

scena dal film, scena di una trasportazione unica grazie alla musica di Yann Tiersen.


PARTE 1 (15/10° posto) – PARTE 2 – PARTE 3 (5/1° posto)